Hate Inc.

Ultime uscite

14 giugno 2019 – “Eyes of the Dying Stars” – singolo

Il video di Eyes of the Dying Stars, nuovo singolo degli Hate Inc.

Musica

Ascolta i migliori singoli di Hate Inc. Trovi la discografia completa su Spotify e tutti i maggiori stores digitali.

Biografia

Hate Inc. nasce a Pulsano (TA) come progetto solista di Vincenzo Pavese nei primi anni 2000, spinto dall’ascesa della band appartenenti alla scena industrial metal/rock che aveva ormai raggiunto una visiblità mainstream. (Nine Inch Nails, Marilyn Manson, Rammstein, Pain, Killing Joke, KMFDM,Oomph!,…)

All’aumentare dei brani in repertorio, la curiositĂ  attorno al progetto comincia a crescere anche all’estero, grazie a primi strumenti di condivisione on line come myspace.

Nel 2007 Vincenzo e Guglielmo Marzella (tastiere) cominciano a provare le prime bozze di ciò che poi diventerĂ  l’album d’esordio “Art of Suffering”.

Verso la fine dell’anno entrano in formazione Salvatore Buzzerio al basso e Davide Coretti alla batteria. Con questa formazione i quattro provano per circa un anno prima dell’esordio live avvenuto a dicembre 2008. Nel 2009 si aggiungerĂ  anche Rosario Magazzino alla seconda chitarra.

Prende vita l’idea di concretizzare il lavoro della band con un primo disco di inediti. I lavori partono alla fine dell’anno e si concluderanno nell’estate 2010 con la supervisione di Victor Love (Dope Stars Inc.) alla produzione e mixaggio ed esiterĂ  nell’EP “Fragments”, contenente 4 brani rappresentativi delle sessioni di registrazione per il disco d’esordio.

Il singolo “Fragments”, prima release ufficiale targata Hate Inc.

Art of Suffering” esce a giugno 2011 per My Kingdom Music/Audioglobe, accompagnato dal videoclip dell’omonimo singolo, ricevendo numerose recensioni positive sia in Italia che all’estero. Nello stesso anno la band è citata nel libro Industrial [r]evolution di Giovanni Rossi, con un’intervista a Vincenzo all’interno di un’analisi della scena industrial italiana.

Il videoclip del singolo “Art of Suffering” uscito nel 2011

Le date a supporto dell’album hanno visto Hate Inc. condividere il palco con numerosi artisti quali: Vnv Nation, Dope Stars Inc., Extrema, Diaframma, Pino Scotto (Vanadium), White Pulp e molti altri.

Nel 2012 partecipano al Cyberfront Festival a Kiev aprendo per i VNV Nation e Headless

Nel 2013 “Fragments” e “Realinsanity”, due brani del disco “Art of Suffering” sono rispettivamente sigla di apertura e chiusura nella serie TV “Il prezzo del potere” (Regia di Daniele Filograna), opera che scava tra le miserie della piaga mafiosa.

Qualche mese piĂą tardi “Art of Suffering” è scelta come tema d’apertura della webserie Shadows of the Plague ambizioso progetto horror siciliano vincitore di numerosi premi in Italia e all’estero.

Sempre nel 2013 la musica degli Hate Inc. viene scelta per fare da colonna portante al progetto “The Crow – Shreds of Memories”, fan film diretto da Pietro Cinieri e prodotto da ArtemikaStudio ProduzioniVideo

Intanto i lavori del secondo album arrivano a buon punto, sempre coadiuvati dall’amico Victor Love che cura anche alcune registrazioni oltre al mixaggio e alla produzione in tandem con Vincenzo.

Il 27 settembre 2013, anticipato dal video di Antichrisis, vede la luce Bipolar Spectrum Disorder concept album sul disturbo bipolare, che segna una evoluzione nel sound della band, divenuto, anche a detta della critica, molto piĂą vario e maturo. Questo disco segna un cambio di rotta anche nella visione del music-business della band che intraprende la strada dell’autoproduzione totale per tutto il processo produttivo, dalle registrazioni alla distribuzione, seguendo un iter dettato dai mutati scenari di fruizione musicale.

Riprende l’attività live a supporto del nuovo album che porta la band ad ampliare ulteriormente il proprio giro di palcoscenici anche lontano dal Sud Italia.

Nel 2015, al termine delle date promozionali di Bipolar Spectrum Disorder, l’attività della band ha una prima battuta d’arresto a causa degli impegni extramusicali di Vincenzo che nel frattempo, terminati gli studi, ha intrapreso la carriera di HR Specialist.

La band continua comunque a partecipare ad eventi selezionati, come la data romana insieme ad Hanzel Und Gretyl, duo industrial statunitense.

Nella prima parte del 2016 la band è costretta ad un nuovo stop a causa di problemi di salute di Vincenzo, che lo tengono lontano dall’attività musicale per oltre 6 mesi. Al risolversi della situazione la band festeggia con un mini-tour europeo in Repubblica Ceca e Slovacchia.

Al rientroVincenzo partecipa ai cori per il brano “Can’t you remember” dell’amico Victor Love e a febbraio 2017 ritorna a pubblicare inediti con Hate Inc. rilasciando il singolo “On the Run”, seguito ad un anno esatto di distanza dal singolo “Never Again”, entrambi accompagnati da videoclip.

Guarda il videoclip di “On the Run” girato da Mario Marino
Pierangelo Ambroselli esterna le sue impressioni sul singolo “Ont the Run”
Il videoclip di “Never Again”

Durante il 2018 Vincenzo riprende, in maniera sistematica, la scrittura di nuovo materiale riprendendo anche registrazioni rimaste incompiute durante la scrittura del successore di “Bipolar Spectrum Disorder”. Viene pianificata per giugno 2019 l’uscita di un nuovo singolo “Eyes of the Dying Stars”, accompagnato da un cortometraggio diretto dai fratelli Massimo e Flavio Bulgarelli.

L’articolo sul singolo “Eyes of the Dying Stars” sul numero di luglio di “Qui Salento”.

La conclusione della produzione del terzo full lenght è prevista per la fine del 2019.

Social